Resources and research on how
religious freedom is good for business

E-NEWS ACTION DONATE

Nutrire l’anima – 17/18 Settembre 2015 – Expo Milano

La crescente diversità culturale e religiosa del mondo crea stimolanti opportunità e nuove sfide per le imprese che operano nel settore dell’alimentazione e del design:

  • è cresciuta la domanda prodotti che rispettino e celebrino le diverse tradizioni religiose e culturali;
  • si sono aperti nuovi mercati per prodotti alimentari preparati e confezionati secondo i requisiti dettati dalle religioni;
  • l’innovazione religiosamente ispirata nei settori dell’abbigliamento, dell’arte e del design eleva lo spirito e spinge a guardare a realtà più alte.

Allo stesso tempo le imprese debbono affrontare nuove sfide. Si pensi, per fare qualche esempio, ai dibattiti attorno al rispetto delle prescrizioni religiose in materia di macellazione rituale o all’esposizione di simboli religiosi nei luoghi de lavoro o, da un diverso punto di vista, ai problemi a cui debbono far fronte le imprese che ispirano la propria attività a particolari convinzioni religiose o morali.

Il Global Forum affronterà questi argomenti e, inoltre, darà voce ad imprese che aiutano le minoranze etniche e religiose ad integrarsi e contribuire alla vita delle società in cui sono inserite.

Dirigenti d’azienda, leader politici e religiosi, studiosi ed esperti di rilievo internazionale parteciperanno il 17 e 18 settembre 2015 ad un evento di alto livello per esplorare questi temi e lanciare un network globale di realtà imprenditoriali che lavorino con l’obiettivo di una economia sostenibile ed innovativa dove la diversità e la libertà religiosa siano rispettate.

Il Forum è sponsorizzato dalla Religious Freedom & Business Foundation ed organizzato con l’Università degli Studi di Milano. Tra gli eventi di rilievo:

  • Esperti e studiosi di livello internazionale analizzeranno le implicazioni giuridiche, sociali ed economiche relative al diritto di libertà religiosa. Particolare attenzione verrà dedicata al ruolo del diritto di libertà religiosa nel contesto dell’attività d’impresa;
  • Dirigenti d’azienda offriranno il “talk of their lives”. In 15 minuti descriveranno come la fede e la libertà religiosa hanno sostenuto la loro attività imprenditoriale, le loro innovazioni, il loro successo;
  • Responsabili di organizzazioni non governative religiosamente ispirate offriranno a loro volta un “talk of their lives” descrivendo come la loro fede e il diritto di libertà religiosa hanno ispirato la loro azione per alleviare la fame nel mondo.

Nel corso dell’evento è prevista la presentazione del Milan Religious Freedom Centre, una nuova istituzione di ricerca dedicata allo studio del diritto di libertà religiosa ed al ruolo che esso giocannello sviluppo sociale ed economico.

Milano 2015- Solo l’inizio!

A partire dall’evento previsto per Expo2015 il nuovo centro di ricerca “Milan Religious Freedom Centre” organizzerà eventi simili in occasione delle prossime esposizioni universali di Astana 2017 e Dubai 2020.